COS’È LA PSICOLOGIA PERINATALE?

Il periodo perinatale riguarda quel momento di vita di una famiglia che va da prima del concepimento ai primi anni di vita del bambino.

“La psicologia perinatale si occupa di promuovere e tutelare la salute di mamma e bambino nel periodo intorno alla nascita. Proteggere questa fase di vita della mamma, del bambino e di tutta la famiglia, implica dedicare la massima attenzione a tutto ciò che ruota intorno a concepimento, gravidanza, parto e puericultura nei primi mesi di vita del neonato” (www.psicologiaperinatale.it).

DI COSA SI OCCUPA LO PSICOLOGO PERINATALE?

La costruzione della salute di ogni individuo inizia dalla gravidanza. Anzi, da prima. Tutto ciò che accade già prima della gravidanza va ad influenzare l’ambiente in cui ogni bambino crescerà, sia all’interno del corpo materno, sia dopo quando sarà venuto alla luce, durante il suo sviluppo.

Ogni bimbo che nasce ha bisogno di sentire che è stato creato uno spazio per lui, sia fisico che mentale, dapprima accanto e con la madre, poi sempre più vasto. Ha bisogno di vedere che le mani della mamma e del papà sono tese davanti a lui, per accompagnarlo nell’avventura della vita. E ha bisogno di sentire che, qualsiasi cosa accada, il suo porto sicuro è l’abbraccio dei suoi genitori.

Per creare le migliori condizioni in cui quel bimbo possa crescere, a volte, è necessario per i genitori prendersi un momento e uno spazio tutto per loro. In questo spazio e tempo potranno elaborare le piccole e grandi difficoltà di questo importantissimo momento evolutivo. Non sempre è facile e non sempre è scontato occuparsi di un bambino, soprattutto psicologicamente. A volte basta poco per circondare le famiglie di nuova speranza, entusiasmo e forza per andare avanti. E lo psicologo può aiutare molto in questo processo.

QUALI SONO I SUOI COMPITI?

Accompagnare le famiglie nel percorso di crescita è il compito principale dello psicologo perinatale, perché permette di promuovere la salute fisica e psichica sia dei bambini che dei genitori. Questo consente loro di vivere al meglio la propria vita familiare e sociale.

Fin dalla gravidanza o da prima di essa è possibile rivolgersi ad uno psicologo perinatale, ottenendo supporto e informazioni utili. Le informazioni permettono alla donna e alla famiglia di effettuare scelte consapevoli e di trovare una rete di sostegno capace di aiutarle nei momenti di maggiore vulnerabilità (gravidanza, parto, post parto).

Il sostegno e l’ascolto dello psicologo perinatale aiutano i genitori ad essere consapevoli del proprio ruolo e ad assumerlo al meglio delle proprie possibilità. Sentirsi accompagnati in questo viaggio impegnativo che dura tutta la vita, la genitorialità, aiuta a non sentirsi abbandonati. Questo è il primo passo per promuovere la salute delle famiglie e di conseguenza di tutta la società.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.